28.07.2014
Registrati alle settimane di gravidanza

Il Medico Risponde

Il Ginecologo risponde

a cura dei Dottori


Mioma in gravidanza

(30.09.2009 - 15:17)

Buonasera. Purtroppo durante la prima visita per la gravidanza il mio ginecologo ha riscontato un mioma di 11cm x 8cm che non sapevo di avere e probabilmente cresciuto con la gravidanza ma asintomatico. Durante la seconda visita, alla 12esima settimana, il fibroma è rimasto delle stesse dimensioni e il feto è cresciuto normalmente. Il feto si è impiantato bene e il mioma si trova esternamente all'utero e in basso a destra, verso il collo. Il mio ginecologo mi ha detto che sarà necessario un cesareo e che non ci sono rischi di distaccamento della placenta vista la distanza tra placenta e mioma. Però ho letto che se il mioma è molto grande come il mio può provocare danni al feto e malformazioni alla testa e agli arti. Il rischio permane per tutta la gravidanza? Sarebbero riscontrabili con l'ecografia? Quanto spesso capitano malformazioni fetali da miomi? Grazie.

Lettera non firmata

Personalmente non ho mai visto "malformazioni della testa e degli arti da mioma dell'utero". Certo una posizione viziata del feto, per esempio quando il liquido è scarso o quando vi sono malformazioni dell'utero o un mioma particolarmente sporgente in cavità, può causare qualche danno, fra cui si possono ricordare il piede torto e il torcicollo congenito; ma ho la sensazione che ci stiamo complicando la vita. Se il mioma, benché grosso, è esterno, cioè sottosieroso, e non sporge in cavità, non procurerà danni al feto. Semmai ci possono essere delle anomalie dinamiche, come contrazioni dell'utero, dolori, minaccia di parto prematuro o al contrario difficoltà per un travaglio normale e quant'altro. Ascolti il suo medico e non si sforzi di trovare notizie più catastrofiche in rete. Cordiali saluti.


Dott. Salvatore Annona
Ginecologo - Napoli